7 cervelli italiani alla Singularity University

La Singularity University (SU) è probabilmente il più evoluto progetto educativo-imprenditoriale oggi attivo al mondo, con sede al centro di ricerca NASA Ames, in Silicon Valley. Il suo scopo è di trovare, selezionare, chiamare a raccolta, educare e ispirare dei ‘Dream Team’ di leader dedicati a comprendere e applicare tecnologie e conoscenze in crescita esponenziale, al fine di contribuire ad affrontare le grandi sfide dell’umanità.  

Una dura selezione ha premiato il nostro paese: il 10% dei ricercatori che parteciperanno al programma della Singularity University parla italiano. Tra i 7 ricercatori italiani selezionati tra 1600 esperti di tutto il mondo (Chiara Giovenzana, Eric Ezechieli, Luca Escoffier, Chiara Turelli, Valentina Margaria, Diva Tommei, Francesco Galietti) c’è anche Eric Ezechieli con il quale ho avuto il piacere di parlare in occasione dell’incontro “Ho avuto un’idea! E adesso?”. Eric, Presidente per l’Italia di The Natural Step è un economista dedito alla progettazione e realizzazione di percorsi che accelerano cambiamenti che creano valore economico e allo stesso tempo rigenerano l’ambiente e le persone. Luca, laureato in Giurisprudenza a Parma, sta sviluppando a Seattle la sua tesi di dottorato sui temi della brevettabilità e della standardizzazione delle invenzioni del settore delle nanotecnologie. Valentina, ricercatrice oncologica, si sta occupando dell’individuazione di nuovi target molecolari coinvolti nella genesi dei tumori. Chiara, biotecnologa, vuole mettere su una startup biotech. O ancora Chiara, umanista che intende creare un’azienda che produca energia pulita e valorizzi in nuovi cicli produttivi materie prime seconde.

La selezione è stata effettuata in base al profilo etico e alle capacità imprenditoriali per la creazione di un futuro migliore, oltre che al possesso delle più avanzate competenze nei settori dai quali dipende un futuro prospero per la specie umana: energia, ambiente, medicina, bio e nano tecnologie, robotica, intelligenza artificiale, reti informative, studi sul futuro, spazio e scienze fisiche, finanza e imprenditoria, legale e etica.

Durante le dieci settimane di corso, gli studenti avranno la possibilità di confrontarsi con personalità dal curriculum eccezionale, come premi Nobel, astronauti e grandi imprenditori, sui temi più cogenti del nostro tempo, come salute umana, fame e sete, sicurezza, equilibri ambientali, dignità dell’uomo e diritti umani, educazione, con lo scopo di progettare soluzioni operative.

Per quanto riguarda i giovani italiani che sono da poco partiti per la Silicon Valley, David Orban, advisor del progetto, è convinto che “potranno applicare quello che avranno appreso oltreoceano con effetti moltiplicatori se troveranno al loro rientro in Italia interlocutori in grado di seguirli nella radicalità dei loro ragionamenti e progetti di sviluppo e se sarnno disposti a implementare questa conoscenza a ondate sempre più ampie”

E’ possibile seguire l’avventura del team italiano su questo sito http://www.su4i.org/ e sul blog http://www.startupbusiness.it

Complimenti a tutto il dream team!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: